Registratori telematici, le novità di fine 2019 – aggiornato il 13 dicembre 2019

Manca poco al termine del 2019 e le novità in materia di registratori telematici sono molte. Clicca sul link per una comparazione del costo e delle caratteristiche di alcuni modelli.

A partire dal 2020, salvo proroghe dell’ultimo minuto, i registratori telematici dovranno essere in grado di garantire la partecipazione alla lotteria degli scontrini ai clienti che intenderanno parteciparvi. Dalle ultime notizie, la lotteria dovrebbe partire dal 1° luglio 2020.

Per i negozianti che non accetteranno il codice fiscale del cliente che vorrà partecipare alla lotteria ci sarà una multa fino a 500 euro. Dalle ultime novità emerse nella legge di bilancio per il 2020, in luogo del codice fiscale il cliente che vorrà partecipare alla nuova lotteria degli scontrini dovrà esibire il proprio “codice lotteria”, per una maggiore tutela della sua privacy. Anche la sanzione di 500 euro sta per essere abrogata e sostituita dalla possibilità, per il cliente, di segnalare all’Agenzia delle Entrate che il negoziante si è rifiutato di accettare il codice lotteria.

A partire dal 2021, in base ad un emendamento relativo alla legge di bilancio 2020, per le operazioni pagate con strumenti tracciabili sarà il soggetto che gestisce la carta di debito/credito e non il negoziante a dover trasmettere i dati dei corrispettivi telematici all’Agenzia delle Entrate. Il negoziante dovrà così trasmettere al Fisco solo i dati delle transazioni effettuate in contanti. Tutti gli adempimenti potranno essere eseguiti con i nuovi registratori telematici.

Tutte le novità definitive saranno note solo una volta che verrà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la legge di bilancio per il 2020 ed il relativo decreto fiscale collegato. Entro il 31 dicembre 2019 il quadro normativo sarà più chiaro.

Chiudi
Comparatore